Fondazione Carispezia sostiene progetti in grado di promuovere lo sviluppo sociale, culturale ed economico del territorio della provincia della Spezia e della Lunigiana. La sua missione è quella di contribuire al miglioramento della vita e del benessere delle persone in un’ottica di sussidiarietà, che prevede non di sostituirsi, ma di affiancare le varie componenti della società civile nella ricerca di risposte a bisogni condivisi.

FONDAZIONE CARISPEZIA IN PILLOLE

Nata nel 1992 per effetto della riforma del sistema bancario italiano introdotta dalla Legge Amato, che ha comportato lo scorporo dell’azienda bancaria conferita nella Cassa di Risparmio della Spezia, la Fondazione mette a disposizione le proprie risorse per sostenere e realizzare progetti di utilità pubblica.

Ha accolto i principi della Carta delle Fondazioni, una sorta di codice di autoregolamentazione approvato dall’Acri, e ha inoltre recepito le indicazioni di cambiamento dettate dal Protocollo d’Intesa tra Acri e Ministero dell’Economia e delle Finanze in merito a diversificazione degli investimenti, trasparenza dell’attività erogativa, efficacia ed efficienza della governance.

Attraverso progetti propri o progetti di terzi la Fondazione svolge il ruolo di “catalizzatore” di soggetti, competenze e risorse pubbliche e private con l’obiettivo di valorizzare le energie della comunità e incentivare dinamiche di rete tra i vari soggetti che operano per l’interesse collettivo.

Le cinque aree di intervento della Fondazione:

FONDAZIONE CARISPEZIA SOSTIENE

Partner & mentor